mercoledì 13 agosto 2014

w...w...w...wednesdays! n.53


Ecco a voi una nuova puntata di w...w...w...wednesdays!!
Questa rubrica ha visto la luce sul blog americano "Should be reading"
Semplicemente è necessario rispondere a tre domande, ovvero:

What are you currently reading? 
What did you recently finish reading? 
What do you think you'll read next?


Buona sera lettori! innanzi tutto chiedo perdona, sono molto assente ultimamente! La scorsa settimana avevo ottime intenzioni, volevo recensire alcuni libri e aggiornare le rubriche, ma poi mi sono influenzata, nel week end ho lavorato e lunedì e martedì mi sono concessa una mini-vacanza per festeggiare il mio compleanno (ce è stato ieri) per cui alla fine non se n'è fatto nulla! E ho anche letto pochino... Spero di riuscire a rimediare questa settimana anche se sarà difficile perché i turni al lavoro sono impegnativi e l'estate mi toglie tutte le forze ma farò del mio meglio! Intanto vi aggiorno sulle mie letture aspettando di conoscere le vostre! Ciao ^^


Cosa stai leggendo?


Ho iniziato Il signore degli orfani di Adam Johnson, Premio Pulitzer 2013 per la narrativa. Erano alcune settimane che le mie fantasie si soffermavano su questo titolo, ero curiosissima di cosa si nascondesse tra le pagine di questo romanzo che ho acquistato praticamente a scatola chiusa! Ho letto le prime 50 pagine circa scoprendo che il romanzo racconta la vita di un giovane Nord Coreano e delle atrocità della dittatura sotto cui vive e opera. Dire che sono shockata è dir poco! Il libro distopico più tremendo non riesce ad eguagliare ciò che ho scoperto in queste poche pagine. Io sono molto ignorante al riguardo e rabbrividisco pensando a ciò che mi aspetta... Vi saprò dire.


Cosa hai finito di leggere?


Questa settimana ho finito L'imperatrice Orchidea di Anchee Min, romanzo che racconta in maniera romanzata la vita di un'imperatrice della Cina vissuta tra la fine dell' '800 e l'inizio del '900. Orchidea vive tra ricchezza e onori ma deve combattere per ottenere le attenzioni dell'imperatore all'interno della Città Proibita e poi per proteggere il figlio e futuro sovrano. Il tutto in un periodo molto difficile per la Cina, invasa dalle potenze Occidentali che mirano alle sue ricchezze (e all'oppio). Mi è piaciuto molto, descrittivo e attendibile, in alcuni momenti un po' lento ma affascinante.

Ho letto anche il mio secondo libro di Nick Hornby, Come diventare buoni, e mi è piaciuto tantissimo!! Ho riso da sola come una scema in più di un'occasione, ho parteggiato con la protagonista e sono rimasta spiazzata dai suoi ragionamenti. Il libro racconta di una donna, di un matrimonio in crisi e di un marito che da musone arrabbiato col mondo si converte in paladino dei poveri e emarginati. Potrebbe sembrare una cosa buona, se solo lui non diventasse un estremista della generosità... Gli sviluppi sono davvero imprevedibili. Adorato.


Cosa leggerai dopo?

La scorsa settimana no ho rispettato la mia previsione e questa sera non ne ho la minima idea! Si accettano suggerimenti!


E voi? Cosa avete letto?
Ciao!
Fede


10 commenti:

  1. Non avevo mai sentito il signore degli orfani mi hai incuriosita ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima settimana spero di poterne dire qualcosa in più... L'argomento mi è del tutto sconosciuto perchè i nostri telegiornali parlan poco di Corea dal Nord, dove da tempo impera un socialismo disumano a quanto pare... sono troppo ignorante al riguardo!!!

      Elimina
  2. Io sto leggendo "Essere Melvin" di Vittorio De Agrò. Mi hai incuriosita con il libro "Come diventare buoni". Un saluto:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hornby ha un umorismo molto english che non tutti apprezzano, ma per me è davvero il massimo della comicità. A questo si aggiungono le tante riflessioni, dal mio punto di vista è un romanzo completo....

      Elimina
  3. Io voglio Hornby! E' vergognoso che non l'abbia mai letto T.T
    Allora. Io leggo Teorema Catherine (grazie, Sonia!) e si vede già che non è ai livelli degli altri di Green: sono a pagina 160 e non ho segnato una frase, il che no, non è da Green. Divertente, sì, ma le riflessioni sono scarsissime. Però mi ci voleva per riprendermi da Dio di illusioni, che sai già come ho trovato. Prossimamente, leggerò Il rumore dei tuoi passi, che volevo da una vita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PEccato per Green!!! Di Hornby avevo già letto "Non buttiamoci giù" e non saprei dire quale mi sia piaciuto di più.. forse questo ^^
      Il rumore dei tuoi passi ce lo avevo on wish list anch'io ma le tante recensioni negative mi han dempralizzata e ho smesso di desiderarlo, chissà se mi farai cambiare di nuovo idea....

      Elimina
    2. Io, anni fa, avevo letto quella della temibile Sonia ed era positiva! Aveva tolto una stella per l'amarezza che si accumula nella parte finale, ma io amo le cose tragiche, è risaputo. Per Green non è nemmeno un peccato, perché rimane un libro carinissimo, però anche il fatto che giochi con la matematica... meglio in Città di carta, dove giocava con Whitman, no? :D

      Elimina
  4. Uh Il signore degli orfani lo voglio! In realtà un mio obiettivo è recuperare tutti i premi pulitzer (e magari pure i nobel e i booker prize) e leggerli tutti, ma mi do il tempo di una vita intera per farlo :)
    Quanto a Hornby, a volte più a volte meno, lo adoro. E mi piacciono tantissimo anche le raccolte dei suoi articoli in cui parla dei libri che ha letto o che deve leggere: sono spassosi, interessanti e pieni di ottimi consigli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (Mik, sei incorreggibile!)

      Elimina
    2. Anch'io voglio leggere tutti i Pulitzer! Ma questo in particolare l'ho momentaneamente accantonato, è troppo per i miei neuroni e le mie coronarie in questo periodo dell'anno in cui concentrarmi è una missione quasi impossibile!
      Hornby non vedo l'ora di leggerlo di nuovo! Questo libro mi ha stregata, sono una sua fan accanita oramai!!! Leggerò anche le raccolte di articoli, senza dubbio.

      Elimina