giovedì 10 gennaio 2013

Recensione: "Storia catastrofica di te e di me" di Jess Rothemberg

Buongiorno amici lettori, come va? Oggi lavoro di pomeriggio quindi ne ho approfittato per leggere, recensire e cucinare! Ho 4 o 5 recensioni in arretrato e oggi vi parlerò di questo romanzo che ho terminato quasi un mese fa! Spero di recuperare il ritardo accumulato, buona lettura!







Titolo: Storia catastrofica di te e di me
Titolo originale: The catastrophic history of you and me
Autore: Jess Rothenberg
Prezzo: 18,00€
Pagine: 352
Data di pubblicazione: Aprile 2012
Editore: Einaudi
Collana: Stile Libero Big
Scheda aNobii del libro: 
Voto in stelline: 3 stelline 1/2




Trama:

«E lui ti dice che sei bella e tutt'a un tratto lo sei. 
Ma ho una notizia da darvi: è un gran casino, in realtà, un gigantesco incubo che vi esploderà in mano. Non avete idea del pasticcio in cui vi siete ficcate. L'amore non è un gioco. 
Le persone ci si tagliano le orecchie. 
Ci si buttano dalla Torre Eiffel, oppure vendono tutto quello che hanno per trasferirsi tipo in Alaska e vivere con gli orsi grizzly, e poi finiscono sbranate e nessuno le sente urlare aiuto. Ecco com'è: innamorarsi è piú o meno come essere divorati da un grizzly. 
E credetemi, io lo so».


cosa penso del libro:

Ho approcciato "Storia catastrofica di te e di me" accompagnata da un grande entusiasmo e, come purtroppo capita sovente in questi casi, sono stata parzialmente delusa da questa lettura.
Il motivo essenziale di questa delusione è il fatto che ho già letto alcuni libri con un tema simile e il romanzo di Jess Rothenberg è risultato essere null'altro che un mix dei suddetti con pochissimi spunti originali.
Il libro parla di una ragazza, Brie, che muore a 16 anni quando il suo ragazzo dice di non amarla. Brie, come spirito, continua a seguire le vite dei suoi famigliari ancora in vita, scopre cose del passato che le erano state nascoste quando era in vita e finisce per conoscere meglio le persone a cui voleva bene ora che è morta rispetto a quando era in vita. Questa parte della storia mi ha ricordato molto "After" di Jessica Warman di cui vi avevo parlato QUI. Un ulteriore punto in comune tra i due romanzi è il fatto che in entrambi i casi la protagonista, nell'aldilà, è guidata da un ragazzo il cui passato è avvolto nel mistero.
Il "post mortem" immaginato dalla Rothenberg non è fatto solo di riflessioni sul passato, ma anche divertimenti, passatempo e abbuffate: tutti i desideri di Brie diventano realtà, è sufficiente che lei esprima un desiderio. Questa risoluzione mi ha ricordato un po' troppo l'aldilà in cui vive la giovane protagonista di "Amabili resti" di Alice Sebold.
L'ultima similitudine l'ho trovata con il romanzo "E alla fine ti dirò addio" di Lauren Oliver, infatti entrambe le protagoniste pensano di poter modificare il destino dei loro cari dopo la loro morte modificando il passato. Non vi dico se ci riescono per non rovinarvi la lettura, ma il paragone è inevitabile.
Per via di tutte questi richiami a letture precedenti il romanzo non è riuscito a conquistarmi, ha contribuito anche un finale troppo lacunoso per i miei gusti: avrei preferito che i meccanismi che governano l'aldilà in cui "vive" la protagonisti fossero chiariti meglio.
Nel complesso si tratta di una lettura piacevole e godibile, la protagonista è molto dolce e ispira una gran simpatia. Se non si sono letti i tre libri che ho citato sono sicura che non si potrà far altro che amare "Storia catastrofica di te e di me".


Giudizio finale espresso con una bocca affamata:

Possiedo una collezione di bocche abbastanza vasta, non so neanche spiegarmi in perchè, semplicemente mi piacevano e le ho salvate in una cartella. Comunque dato che, com'è ovvio, non ho mai avuto occasione di utilizzarle, ma le trovo tutt'ora molto belle ed espressive, ho pensato che potessero tornar utili per sintetizzare il mio pensiero sul singolo libro. Ci provo!
La bocca adatta a "Storia catastrofica di te e di me" è questa:


Si sa, l'amore fa male, e questo concetto è portato all'estremo in "Storia catastrofica di te e di me". L'amore può anche uccidere! Lo sa bene la protagonista, il cui cuore viene spezzato, letteralmente, nelle prime pagine del libro. Si può pensare ad un'esagerazione, un'estremizzazione adolescenziale. Il mio consiglio è quello di leggere questo romanzo e farvi raccontare direttamente dalla dolcissima protagonista come e perchè si muore d'amore.



Voi lo avete letto? Vi è piaciuto?
Sono sicura che la risposta sia sì, per chiunque non abbia letto altri libri simili prima di questo!
Buona giornata!
Fede

11 commenti:

  1. Io lo sto leggendo adesso.. è carino, ma non lo sto adorando.. vedremo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero per te che scocchi la scintilla ^_^

      Elimina
  2. A me è piaciuto tanto, però non avevo ancora letto libri simili (E finalmente ti dirò addio l'ho letto dopo e After mi manca...) ma capisco la delusione quando ci si ritrova di fronte a storie ripetitive.
    Perciò mi son ripromessa di leggere After per fare un paragone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "After" non è un capolavoro ma mi è piaciuto di più per tanti motivi. Sono affezionata alla storia e la protagonista vede l'amore proprio come lo vedo io per cui mi ci sono anche immedesimata. Leggere di lei che osserva colui che era il suo fidanzato è stato straziante!!!!

      Elimina
  3. E' già da un pezzo che lo voglio leggere!
    Peccato per tutte le similutidi, comunque tuttavia tutti ne parlano un gran bene quindi non vedo l'ora di poterlo iniziare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho letto proprio a causa dei tanti pareri positivi! Non è brutto eh! Ma se si sono lette altre storie simili ha ben poco da aggiungere e non si riesce ad entrare nella storia come si vorrebbe (e forse meriterebbe).
      Verrò poi a leggere il tuo parere ;D

      Elimina
  4. a me è piaciuto da matti, si vede quanto la lettura è soggettiva :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Poi ha inciso molto il mio background di letture, un aspetto estremamente soggettivo.

      Elimina
  5. A me nonostante avessi letto altri libri sull'Aldilà è piaciuto! E molto anche! Ha sbaragliato tutti i concorrenti addirittura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non è andata altrettanto bene....

      Elimina
  6. Non ho letto questo libro... diciamo che sono molto curiosa, però aspetto un pò prima di leggerlo, anche perchè ho prospettive alte e non vorrei rimanere delusa!

    RispondiElimina