mercoledì 2 ottobre 2013

Sfida di lettura "Io leggo italiano" PROGRESSI di OTTOBRE



Ecco qua la discussione in cui inserire, sotto fora di commento, i vostri aggiornamenti di OTTOBRE!
La discussione corrispondente su aNobii è QUI.

Innanzi tutto vi ricordo il regolamento QUI, un riassunto dei premi QUI e l'elenco degli iscritti QUI.
Da regolamento chi si iscriverà da ora in poi potrà considerare validi solo i libri letti dal momento dell'iscrizione in poi, comunque direi che c'è ancora tutto il tempo per recuperare!

Dunque per segnalare le vostre letture è sufficiente lasciare un commento, con 2 modalità:

- Se avete un blog o un posto in cui scrivete le vostre recensioni è sufficiente che scriviate TITOLO, AUTORE, un BREVE COMMENTO del libro (giusto per far capire se il libro vi è piaciuto o no) e poi potete lasciare i link alla vostra recensione;

- Se non avete un posto dove scrivete le vostre recensioni allora dovete lasciare un commento con TITOLO, AUTORE e un COMMENTO UN PO' PIU' LUNGO per spiegare se vi è piaciuto il libro e cosa vi è piaciuto.


Nei prossimi giorni aggiorno il numero di libri letti di ciascuno di voi!
Ciao!

22 commenti:

  1. Lanty&Cookies - Tiziana Iaccarino
    http://ilsognodiunalettrice.blogspot.it/2013/10/le-mie-recensioni-lanty-tiziana.html

    Un libro carino e intrigante!! :)

    RispondiElimina
  2. Love Game - Rossella Leone
    http://ilsognodiunalettrice.blogspot.it/2013/10/le-mie-recensioni-love-game-rossella.html

    Un libro davvero originale, con degli intrecci un po' complicati, ma a fine libro tutti i tasselli andranno al loro posto, e le domande che ci assillano per tutta la lettura, finalmente trovano una risposta! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo leggerlo anch'io, mi aspetta sull'e-reader! Peccato che mio padre me lo abbia sottratto per usarlo lui...

      Elimina
  3. Gheler, l'esploratore. Il legame dei draghi - Antonio Polosa
    http://ilsognodiunalettrice.blogspot.it/2013/10/le-mie-recensioni-gheler-lesploratore.html

    Un libro fantasy epico, davvero originale, è qualcosa di innovativo e appassionante!

    RispondiElimina
  4. Io aggiungo un libro che in realtà ho letto quest'estate, ma sono riuscita solo da poco a scrivere il commento! Si tratta di Quello che le mamme non dicono di Chiara C. Santamaria. Davvero carino, una piacevolissima sorpresa!
    Qui la mia recensione:
    http://www.anobii.com/0134682f7fe228c140/books

    RispondiElimina
  5. Aggiungo le mie ultime letture e recensioni

    21/20 Per mano mia. Il Natale del Commissario Ricciardi di M. De Giovanni
    22/20 Attenti al Gorilla di Sandrone Dazieri
    23/20 Almost blue di Carlo Lucarelli

    http://www.anobii.com/mari73/books

    RispondiElimina
  6. allora questo è il diciasettessimo libro che ho letto ed ecco la recensione, sto leggendo molti libri contemporaneamente!
    spero di postarne presto altre!
    il marchio di damian di Marta Palazzesi!

    Trama

    "Damian sa di non essere un ragazzino come tutti gli altri. I suoi poteri sono unici, la sua natura di Succubo rara. Cieco e sordo a sguardi e mormorii di adulti e compagni, desidera solo l’amore dei genitori, tanto da seguirli senza esitare nelle profondità del Mondo Sotterraneo. Per difendersi dall’orrore e dalla crudeltà che lo circondano, negli anni il ragazzo si costruisce una corazza di fredda indifferenza, pronto ad accettare qualunque compromesso pur di tenere al sicuro i genitori. Ma quando conoscerà Julia, una giovane e fragile umana, qualcosa inizierà a incrinarsi".

    Recensione

    Diciamo che devo leggere tutta la saga ed ho cominciato con questo breve ma intenso prequel, in modo da avere un quadro più approfondito della storia in sé.
    Già da questa piccola novella che apre i battenti alla saga ‘La casa dei demoni’, sono rimasta affascinata e sorpresa positivamente dalla bravura dell’autrice.
    La sua penna è innovativa e davvero coraggiosa, perché la narrazione comincia con Damian, bambino di 12 anni, che a costo di difendere il suo amore incondizionato per i genitori decide di vivere nel Mondo Sotterraneo.
    L’invenzione di questo popolo sconosciuto e tanto temuto di nome Azura, potenti demoni in continuo antagonismo con la razza umana.
    Essi hanno lunghe e affilate unghie, con cui uccidono gli umani che rapiscono e portano nel loro mondo per ucciderli e succhiare loro ogni minuscola goccia di anima.
    Devo dire che la scrittrice ha avuto davvero una superba fantasia delineata da quella curiosa linea dark e gotica che non guasta mai.
    Marta Palazzesi già da questo piccolo prequel sembra esser riuscita a creare un nuovo ‘Inferno’ senza decadere in similari descrizioni o ambientazioni possibilmente ritrovabili in altri libri.
    Davvero enigmatico il personaggio di Damian, un cuore coraggioso e al contempo tenebroso, ma che nonostante il grande amore provato per la sua famiglia, mostra una specie di strano e improvviso buonismo nei confronti di un’umana, Julia. La ragazza che sua madre gli avrebbe donato come regalo per il suo ventiduesimo compleanno. E proprio dal suo comportamento verso Julia si capirà che Damian infatti non sia un vero Azura, ma che dentro alla sua anima ci sia qualcosa di piu’umano o almeno di altruista, rispetto alla crudele potenza del Mondo Sotterraneo.
    E alla fine di questa novella il cuore del protagonista cercherà di ribellarsi alle regole ferree del mondo dei demoni, al quale capirà fin dall’inizio di non riuscire ad appartenere.
    Non vedo l’ora di leggere i prossimi due capitoli per conoscere fino in fondo Damian e gli altri personaggi della storia.

    Francesca Ghiribelli.

    RispondiElimina
  7. Questo mese ho letto il mio ottavo libro, Shades of Life di Glinda Izabel.
    E' stata una lettura molto piacevole e, anche se non è perfetto, è un ottimo esordio. Però lo consiglio solo chi ha voglia di tantissima dolcezza e romanticismo. Ecco la mia recensione:
    https://www.goodreads.com/review/show/621151926

    RispondiElimina
  8. Ecco le ultime recensioni dei libri (ancora sul tema della maternità...ma sono gli ultimi, prometto!) di due giornaliste italiane: Concita De Gregorio con "Una madre lo sa" e Paola Maraone con "Ero una brava madre prima di avere figli".

    Il mio comodino o il reparto puericultura di una libreria?

    RispondiElimina
  9. Aggiungo Come Dio comanda di Ammaniti, valutato 5 stelline su 5, davvero un libro stupendo!
    Qui la mia recensione:
    http://www.anobii.com/0134682f7fe228c140/books

    RispondiElimina

  10. 11
    Titolo : "La lunga vita di Marianna Ucrìa"
    Autore : Dacia Maraini
    Pagine : 272
    Data di pubblicazione : 1990
    Editore : Brossura
    Trama :
    Questo meraviglioso libro, che mi ha commossa e mi ha molto fatto riflettere, parla della vita di Marianna accompagnandola dall'infanzia all'età adulta. Marianna è una donna siciliana, figlia di una nobile famiglia Palermitana, gli Ucrìa appunto, destinata a una vita fatta di obbedienza, ma lei è anche una donna "diversa". Marianna è detta infatti la "Mutola" proprio perchè è sordomuta ( non dalla nascita come vogliono farle credere ma a causa di un grave trauma subito all'età di 5 anni) inoltre le capita di riuscire a leggere i pensieri della gente che la circonda, soprattutto ci riesce con alcune serve e con alcuni parenti, tra questi c'è il fratello grazie ai pensieri del quale riuscirà a capire e a far riaffiorare alla memoria il motivo per il quale è diventata sordomuta. E' una donna per certi versi enigmatica che scrive per comunicare con gli altri che spesso la ritengono un pò "tarda" o semplicemente noiosa mentre invece dentro la sua testa scorrono continuamente fiumi di discorsi e pensieri, è una donna che si interroga sui perchè della vita, che non si vuole accontentare, che a volte, per il quieto vivere, decide di apparire per quella che in realtà non è. All'età di soli 13 anni viene costretta a sposare lo zio, che è molto più vecchio di lei, e vede gli obblighi coniugali con questi quasi come una penitenza (dopo la prima volta addirittura prova a tornare a casa dei suoi genitori dai quali viene immediatamente rispedita indietro con tanto di rimproveri e minacce di non provare mai più a fare una cosa del genere perchè macchierebbe il buon nome della famiglia). Marianna ha una famiglia numerosa : fratelli, sorelle, figli e figlie ma nessuno sembra capirla o accettarla per ciò che è, eccezion fatta per il padre con il quale aveva uno splendido rapporto fatto di tenerezza e complicità, lo stesso padre che da piccola la porta ad assistere ad un'autodafè con la speranza che una forte emozione le faccia tornare la voce (cosa che ovviamente non avviene e che anzi la traumatizza ancora di più). Il libro è pieno di sentimento, si respira proprio la vita del 1700 in Sicilia, c'è molto del modo di fare siciliano, dell'apparenza da salvare sempre e comunque, dell'essere donna in quegli anni, la grande forza di Marianna sta proprio nel fatto che lei riesce a opporsi a questi schemi, riesce a vivere e ad essere padrona della sua vita non tanto quando decide di vivere una relazione amorosa con un suo sottoposto, che lei stessa ha fatto sposare con un'altra, quanto nel momento in cui trova il coraggio di levare il lutto per il marito appena un anno dopo la sua morte e di mettersi a viaggiare con Fila ( la sua serva) per nave o quando decide di coltivare un'amicizia con Don Giacomo Camalèo (pretore della città) che a detta dei suoi figli e fratelli è scoveniente per la famiglia visto che questo signore non fa parte del loro ceto. Marianna vive la sua età adulta assumendo atteggiamenti che a detta di tutti sono assolutamente scandalosi e viene spesso etichettata come "stravante" o "inappropriata" ma in fondo una parte della sua famiglia la giustifica perchè lei "povera Mutola" non può capire pienamente ciò che fa, Marianna invece capisce benissimo e decide di lasciare Palermo per ritrovare se stessa, per affrontare nuove avventure e sentirsi viva e libera da quelli schemi che l'hanno sempre tenuta prigioniera di se stessa e delle convenzioni siciliane. A mio modesto parere è una vera eroina del 1700, consiglio tantissimo questo libro!

    RispondiElimina
  11. 12
    Titolo : "Il giorno prima della felicità"
    Autore : Erri De Luca
    Pagine : 133
    Data pubblicazione : 2009
    Editore : Brossura
    Trama :
    Un libro davvero particolare che racconta la storia di un giovane orfano che vive nella Napoli del dopo guerra con pochi fedeli compagni, primo tra tutti Don Gaetano, maestro di vita e compagno di chiaccherate e giocate a scopa, poi Don Raimondo, libraio che gli consente di prendere in prestito i libri e di divorarli affermando che tanto un giorno quando il ragazzo guadagnerà è lì che andrà a comprare, e infine Anna, la bambina che lo guardava giocare in cortile da dietro una finestra e che un giorno all'improvviso è sparita ma che lo ha accompagnato per tutta la sua vita vivendo nei suoi ricordi per poi ricomparire quando ormai il bambino è diventato quasi un uomo e per complicargli la vita. Don Gaetano è il portiere del palazzo dove vive il ragazzo, è un tutto fare che con le sue storie sulla liberazione della città dal nazismo, raccontate durante le partite a scopa, riempie la vita del ragazzo cercando di trasmettergli i valori giusti e veri quali l'onestà, la lealtà e l'onore. Don Gaetano riesce anche a leggere nel pensiero e sa che uno dei più grandi disagi del ragazzo è quello di non sapere nulla dei suoi genitori, in fondo il ragazzo spera che Don Gaetano sia suo padre ma un giorno quest'ultimo gli racconta la verità sulla sua storia causando nel ragazzo una risma di emozioni fortissime e a tratti contrastanti che però lo aiutano a crescere e del resto Don Gaetanto è comunque stato per lui più padre di qualsiasi persona possa avere i suoi stessi geni. Una frase che Don Gaetano gli ripete spessissimo è :
    "T'aggia 'mparà e t'aggia perdere" ("Devo insegnarti tutto, e poi devo perderti"), ed è effettivamente quello che succede perchè quando Anna torna nella vita del protagonista lui per amore di poterla avere si mette nei guai con il fidanzato di Anna e dopo essersi difeso col coltello, che Don Gaetano gli aveva regalato, è costretto a fuggire in Argentina per non farsi ammazzare dalla "famiglia" del fidanzato tradito. E' un libro che racconta benissimo Napoli, sembra proprio di vivere lì, di sentirne gli accenti, i sapori, di vederne i colori. E' un libro pieno di emozioni forti e di forti racconti. "Il giorno prima della felicità accade sempre qualcosa" e io consiglio di leggere questo libro per vedere cosa accade al nostro protagonista !

    RispondiElimina
  12. ecco il 18° 'il bacio della morte' di marta palazzesi

    RECENSIONE
    Ho iniziato questa saga con fiducia e devo dire che questo primo capitolo non mi ha per niente delusa. Ben si sa, che sempre più spesso i libri parlano di creature paranormali, fantastiche come vampiri, zombie, lupi mannari e quant’altro. Ma stavolta anche se la storia mette come protagonisti i demoni, devo dire che l’autrice sa il fatto suo.
    La trama ci presenta Thea Anderson,una ragazza testarda, orgogliosa e ribelle, che non è la solita figa da paura, ma ha dei magnetici occhi verdi che sanno affascinare molto.
    Il tutto si svolge nelle foreste della Romania, un’originale scelta per un libro, qui si nasconde un vero e proprio Palazzo popolato da demoni e mezzosangue. O per meglio dire una fenomenale scuola di addestramento per cacciatori e cacciatrici di Azura.
    Thea è proprio una di queste cacciatrici, e sarebbe la più in gamba, se non fosse per i continui ammonimenti che gli insegnanti e il consiglio le affibbiano per i suoi comportamenti ribelli e la sua lingua troppo lunga.
    Gli Azura, per chi non avesse letto il prequel ‘Il marchio di Damian’, sono delle creature diaboliche munite di lunghissimi artigli, che desiderano togliere la vita a sempre più demoni e mezzosangue.
    Thea ha dei poteri speciali come tutti i mezzi demoni, perché suo padre è un Incubo, di cui lei ha ereditato il potere di poter creare i sogni delle persone ed entrarvi a suo piacimento, mentre sua madre è un’umana.
    La ragazza sogna di diventare una cacciatrice professionista e liberare il mondo dagli Azura,così quando ogni studente della scuola compie la maggior età viene munito di un pugnale, il quale con un colpo deciso al cuore di un Azura, riuscirà a farlo morire all’istante.
    La storia si farà molto più movimentata, quando dopo alcuni e feroci attacchi al Palazzo, la scuola decide di creare delle coppie di cacciatori e per controllare al meglio la situazione, verranno chiamati altri demoni e mezzi demoni provenienti da tutta Europa.
    Thea spera di essere assegnata a Serena, sua amica del cuore, figlia di Grigor,governatore del Palazzo. La ragazza in passato ha perso la madre per colpa di un tragico attacco Azura.
    Ma il giorno dell’assegnazione delle coppie, la sua migliore amica verrà assegnata a Came, il ragazzo che piace da sempre a Serena. E da lì i due si piaceranno sempre di più fino a diventare fidanzati.
    Nel frattempo Thea viene assegnata ad uno sconosciuto di nome Damian. Un tipo molto taciturno e poco socievole, dai tanti lati oscuri, ma che possiede una straordinaria e magnetica bellezza.
    Damian con il tempo svelerà alcuni segreti sulla sua vita passata e sul suo doloroso destino, mentre Thea scoprendone sempre di più gli straordinari poteri e il suo vero carattere, se ne innamorerà perdutamente.
    Il ragazzo con la sua straordinaria sensibilità, le svelerà che al Palazzo c’è un imminente pericolo, forse un traditore.
    Non posso svelare tutto sulla trama, perché il lettore deve sorprendersi e scoprire durante la lettura quanto l’autrice sia riuscita a creare un mondo libresco tutto suo.
    Molto utili per l’evolversi della storia saranno i numerosi personaggi secondari, come Ania e Alex, cugini di sangue di Serena.
    Posso solo dire che Thea rischierà seriamente la sua vita per le persone che ama, e soprattutto la scrittrice lascia sempre dei punti interrogativi in sospeso per lasciare incuriosito il lettore e spingerlo a scoprire cosa si nasconderà nel secondo capitolo, che ho già iniziato tra l’altro.
    A volte davvero esilaranti e quasi pervasi da quella sana ilarità, i dialoghi fra la protagonista e Damian; ma non mancherà di certo quella punta di romanticismo e di disarmante attrazione fisica.
    Una saga che mi ha conquistato veramente e che ho trovato molto più scorrevole e accattivante di altre.
    Una lettura consigliata a tutti, a chi vuole deviare la mente con ironia, fantasia e anche seducente romanticismo.

    Francesca Ghiribelli.

    RispondiElimina
  13. Anche se ho raggiunto il massimo numero, ti lascio anche le recensioni di ottobre :)
    http://illibrochepulsa.blogspot.it/2013/10/recensione-il-sogno-dellincubo-di-marta.html Il sogno dell'incubo di Marta Palazzesi

    http://illibrochepulsa.blogspot.it/2013/10/recensione-lincanto-di-cenere-di-laura.html L'incanto di cenere

    http://illibrochepulsa.blogspot.it/2013/10/recensione-il-cuore-selvatico-del.html Il cuore selvatico del ginepro di Vanessa Roggeri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'incanto di cenere mi ispira invece Il cuore selvatico del ginepro l'ho adorato!!!

      Elimina
  14. Ti linko la mia review di Ottobre, per L'età sottile di Francesco Dimitri, libro che ho adorato tantissimo! Non vedo l'ora di leggere qualcos'altro di suo!
    E poi ti linko anche una review di Novembre sperando vada bene, quella per Il cuore selvatico del ginepro di Vanessa Roggeri, che invece non mi ha particolarmente entusiasmato :)

    RispondiElimina
  15. ecco il 19° libro

    ‘ IL SOGNO DELL’INCUBO’
    DI MARTA PALAZZESI!

    RECENSIONE

    Devo dire che anche questo secondo capitolo non mi ha per niente deluso.
    L’autrice riesce a costruire all’interno della storia nuove trame davvero sorprendenti con fresca originalità, gotiche e surreali ambientazioni, con quel pizzico di action che non guasta mai.
    La prima parte vede Thea Anderson abbandonata dal suo Damian, fuggito nuovamente nel Mondo Sotterraneo; la ragazza dovrà trascorrere alcuni mesi all’interno dell’Archivio del Palazzo in compagnia dell’anziano Severian, alle prese con noiose mansioni amministrative: questa è la giusta punizione per aver infranto le regole.
    Presto però la sua tristezza per la mancanza di Damian viene movimentata da numerosi e importanti eventi nella vita dei suoi amici: la malattia di Grigor, il padre di Serena, l’improvvisa distanza tra la sua migliore amica e Came, il suo ragazzo, mentre Thea inizia ad avere delle strane visioni della madre di Serena con tragici messaggi sull’incolumità della figlia. La ragazza dovrà vedersela con la consapevolezza di uno strano potere, dopo aver accettato di essere morta e riportata indietro grazie al dono di Alex.
    Trovo questo secondo capitolo molto più ricco di dettagli e idee rispetto al primo, non mancheranno il romanticismo e la passionalità tra i due protagonisti.
    Thea scoprirà di sentire in modo talmente forte la mancanza di Damian, proprio perché i due sono legati in modo indissolubile, grazie alla natura di Succubo del ragazzo.
    Come succede anche in altri libri, questa storia è affascinante per le linee tenebrose, con cui il rapporto dei due si delinea.
    Lo stile dell’autrice crea un fantastico urban fantasy intrecciato ad una sorta di suspance-mistery che fa battere i nostri cuori fino all’ultima pagina.
    Anche le scene si estendono descrivendo finalmente una straordinaria ambientazione della Romania, nuovi personaggi dai sorprendenti poteri come i Vendicatori, i quali daranno una importante svolta alla trama della storia.
    La scrittrice ha piena capacità in questo genere di romanzi e anche in questo secondo capitolo ha lasciato in sospeso un finale, che sarò molto curiosa di poter leggere nell’ultimo libro della saga.
    Una lettura assolutamente imperdibile.

    Francesca Ghiribelli





    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, ti ricordo che i libri devono essere tutti di autori diversi! Per cui questo purtroppo non vale.

      Elimina
  16. 24/20 Napoli-Pozzuoli uscita 14 - Patrizia Rinaldi
    25/20 Per cosa si uccide - Gianni Biondillo
    26/20 Sottosopra - Milena Agus

    RispondiElimina
  17. Le recensioni potete trovarle quì

    http://www.anobii.com/mari73/books

    RispondiElimina
  18. ECCO IL 20° libro
    tregua nell'ambra di ilaria goffredo!

    link sul mio blog!

    http://francescaghiribelli.blogspot.it/2013/11/recensione-di-tregua-nellambra-di.html

    RispondiElimina
  19. Nuova recensione per Novembre! Ho letto Perfetto di Alessia Esse e devo dire che ne sono rimasta molto soddisfatta! Davvero carino e ben fatto! Non vedo l'ora di avere il seguito :)

    RispondiElimina