venerdì 1 marzo 2013

"Io leggo italiano" premio n.9: "Volevo essere una farfalla" di Michela Marzano


Ecco un altro libro in palio! Si tratta di un libro autobiografico che parla di depressione e di anoressia. Potete trovare QUA la mia recensione! Vi incuriosisce?

Nel lasciarvi alla scheda del libro vi ricordo che le iscrizioni alla sfida sono sempre aperte! Leggete il REGOLAMENTO e se siete interessati scrivete semplicemente "Partecipo" e i vostri dati. Più saremo a leggere italiano questo 2013 meglio sarà! Per scoprire tutti i premi in palio andate QUA, anche se tante sorprese devono ancora essere svelate.





Titolo: Volevo essere una farfalla
Autore: Michela Marzano
Prezzo: 17,50€
Pagine: 210
Data di pubblicazione: Gennaio 2013
Editore: Mondadori
Collana: Strade Blu
Scheda aNobii del libro: 
Voto in stelline: 3 stelline e 1/2





Trama:

Michela Marzano è un'affermata filosofa e scrittrice, un'autorità negli ambienti della società culturale parigina. Dalla prima infanzia a Roma alla nomina a professore ordinario all'università di Parigi, passando per una laurea e un dottorato alla Normale di Pisa, la sua vita si è svolta all'insegna del "dovere". Un diktat, però, che l'ha portata negli anni a fare sempre di più, sempre meglio, cercando di controllare tutto. Una volontà ferrea, ma una costante violenza sul proprio corpo. "Lei è anoressica" le viene detto da una psichiatra quando ha poco più di vent'anni. "Quando finirà questa maledetta battaglia?" chiede lei anni dopo al suo analista. "Quando smetterà di volere a tutti i costi fare contente le persone a cui vuole bene" le risponde. E ha ragione, solo che è troppo presto. Non è ancora pronta a intraprendere quel percorso interiore che la porterà a fare la pace con se stessa. "L'anoressia non è come un raffreddore. Non passa così, da sola. Ma non è nemmeno una battaglia che si vince. L'anoressia è un sintomo. Che porta allo scoperto quello che fa male dentro. (...) Oggi ho quarant'anni e tutto va bene. Perché sto bene. Cioè... sto male, ma male come chiunque altro. Ed è anche attraverso la mia anoressia che ho imparato a vivere. Anche se le ferite non si rimarginano mai completamente. In questo libro racconto la mia storia. Pensavo che non ne avrei mai parlato, ma col passare degli anni parlarne è diventata una necessità." Michela Marzano


L'autrice (da wikipedia):

Nata nel 1970 a Roma, ha studiato all'università di Pisa e alla Scuola Normale Superiore. Dopo aver conseguito un dottorato di ricerca in filosofia alla Scuola Normale Superiore di Pisa, è diventata docente all'Università di Parigi V (René Descartes), dove è attualmente professore ordinario. Autrice di numerosi saggi e articoli di filosofia morale e politica, ha curato il "Dictionnaire du corps" (PUF, 2007).

Si occupa di Filosofia morale e politica e, in particolar modo, del posto che occupa al giorno d'oggi l'essere umano, in quanto essere carnale. L'analisi della fragilità della condizione umana rappresenta il punto di partenza delle sue ricerche e delle sue riflessioni filosofiche.


La pagina facebook di Michela Marzano
Il sito di Michela Marzano


Spero che vi incuriosisca questo nuovo libro!
Di sicuro è diverso dal solito.
Ciao!

5 commenti:

  1. Post un po' venale :P ma non ho capito una cosa: i regali verranno distribuiti a fine anno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A inizio 2014, la sfida è annuale ^_^

      Elimina
  2. ok :) Grazie, gli incentivi non guastano mai!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao radiolinablu
    dove segnalo i link delle recensioni di marzo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      qui--> http://lafedelibrovora.blogspot.it/2013/03/sfida-di-lettura-io-leggo-italiano.html

      Elimina